R

MARCHE: BANDO STRATEGIE INNOVATIVE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

OBIETTIVI

Il bando intende sostenere le attività di internazionalizzazione dirette a potenziare e consolidare la presenza delle imprese marchigiane sui mercati esteri, rafforzando la gestione delle attività di marketing e commerciali. A tal fine verranno finanziati i seguenti investimenti dedicati ai mercati esteri: rafforzamento dell’immagine aziendale/brand; incoming di operatori esteri; allestimento di showroom/mostre temporanee a carattere internazionale; partecipazione a fiere rilevanti di portata internazionale e innovazione di design per i mercati esteri. Il bando è attuato a valere sulle risorse del PR FESR 2021-2027 della Regione Marche intervento 1.3.4.2, ai sensi della L.R. n.30/2008 “Disciplina delle attività regionali in materia di commercio estero, promozione economica ed internazionalizzazione delle imprese e del sistema territoriale”, nonché dell’art. 6.2 “Interventi per lo sviluppo e il rafforzamento competitivo delle PMI, delle microimprese e delle start up” della L.R n. 4/2022. Esso inoltre è in coerenza con gli ambiti tecnologici individuati nella S3 e con il “Piano triennale Integrato per interventi di internazionalizzazione, cooperazione internazionale e Macroregione Adriatico Ionica”.

BENEFICIARI

  • Micro, piccole e medie imprese (MPMI), in forma singola o aggregata nella forma di contratto di rete, associazione temporanea di scopo o raggruppamento temporaneo.
  • Consorzi per l’internazionalizzazione.

RISORSE DISPONIBILI

13 milioni di Euro:

LINEA 1
MPMI in forma singola e aggregata 11 milioni di Euro

LINEA 2
Consorzi per l’internazionalizzazione 1,5 milioni di Euro

STRUMENTO FINANZIARIO
FONDO NUOVO CREDITO: sez. Internazionalizzazione 500 mila Euro.

REQUISITI DI AMMISSIBILITA’

  • essere iscritte nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio territorialmente competente, oppure, in caso di liberi professionisti, essere titolari di partita IVA attiva;
  • essere attive ed avere l’attività economica prevalente, come risultante dal certificato CCIAA, non rientrante nei settori di attività esclusi dalla normativa comunitaria applicabile;
  • avere la sede dell’investimento ubicata nel territorio della Regione Marche al primo atto
    di liquidazione.

TIPOLOGIE DI SPESA

1) Rafforzamento dell’immagine aziendale e/o del brand
2)Incoming di operatori esteri
3)Showroom/mostre temporanee (massimo 9 mesi) di prodotti e/o
servizi realizzate in Italia o all’estero
4)Fiere internazionali di settore organizzate in Italia e all’estero
(il cui costo di partecipazione complessivo supera i 50.000,00 €)
5)Innovazione di design e ecodesign.

PROGETTI E SPESE AMMISSIBILI

Saranno ammissibili i progetti d’impresa volti a potenziare la presenza sui mercati esteri attraverso cinque interventi:

1) RAFFORZAMENTO DELL’IMMAGINE AZIENDALE E/O DEL BRAND
servizi relativi allo sviluppo e implementazione delle strategie, compreso il social media marketing e il potenziamento della comunicazione:
• spese per il rafforzamento dell’immagine, anche realizzata attraverso canali digitali
quali social media;
• spese per lo sviluppo di una strategia comunicativa e/o promozionale;
• spese per la creazione, l’implementazione, la traduzione in lingua estera dei contenuti del sito internet dell’impresa;
• spese per la creazione e/o sviluppo di una piattaforma e-commerce proprietaria;
• spese per l’utilizzo di un market place.

2) INCOMING DI OPERATORI ESTERI: costi connessi alle trasferte e alla messa a
disposizione di locali e servizi:
• spese di viaggio e pernottamento di operatori esteri in Italia e spese per visti;
• spese per indennità giornaliere;
• spese per l’affitto di spazi e locali per i meeting;
• spese per l’acquisto di servizi di organizzazione;
• spese per l’acquisto di servizi per la messa a disposizione di personale dedicato (es. hostess, interpreti…);
• spese di consulenza come la ricerca e selezione degli operatori.

3) SHOWROOM/MOSTRE TEMPORANEE (MASSIMO 9 MESI) DI PRODOTTI E/O SERVIZI
REALIZZATE IN ITALIA O ALL’ESTERO: costi operativi connessi alla progettazione,
all’allestimento, all’organizzazione e gestione dello spazio espositivo:
• spese per affitto spazi e locali (per un periodo non superiore a 9 mesi), uffici, spazi di co-working, sale espositive, ambienti di meeting point, ecc.;
• spese per l’allestimento degli spazi espositivi, comprese le spese relative a servizi di progettazione, realizzazione e gestione, acquisto e noleggio di materiali inclusa la manutenzione degli spazi espositivi, servizi di trasporto e similari;
• spese per la creazione/l’utilizzo di piattaforme informatiche in caso di esposizioni virtuali;
• spese per l’acquisto di servizi per la messa a disposizione di personale dedicato (es. hostess, interpreti…);
• spese per l’acquisto di servizi assicurativi collegati.

4) FIERE INTERNAZIONALI DI SETTORE ORGANIZZATE IN ITALIA E ALL’ESTERO (IL CUI
COSTO DI PARTECIPAZIONE COMPLESSIVO SUPERA I 50.000,00 €): costi connessi alla tariffa dello stand, alla progettazione, all’allestimento, all’organizzazione e gestione dello spazio espositivo, trasporto e assicurazione merci, hostess e interpreti:
• quota di partecipazione/iscrizione alle fiere;
• spese per l’utilizzo di piattaforme di matching;
• spese per il noleggio di stand, oneri e diritti fissi, in base al regolamento della manifestazione fieristica, inserimento nel catalogo dell’evento fieristico;
• spese per l’allestimento degli spazi espositivi, comprese le spese relative a servizi di
progettazione, realizzazione e gestione, acquisto e noleggio di materiali inclusa la
manutenzione degli spazi espositivi, servizi di trasporto e similari;
• spese per l’acquisto di servizi per la messa a disposizione di personale dedicato (es.
hostess, interpreti…);
• spese per l’acquisto di servizi assicurativi collegati.

5) INNOVAZIONE DI DESIGN E ECODESIGN: costi di progettazione e sviluppo del
nuovo design per i mercati esteri quali:
• spese per l’acquisizione di competenze specialistiche o l’acquisizione di brevetti ottenuti anche in licenza alle normali condizioni di mercato;
• spese per consulenze finalizzate all’ideazione e progettazione del nuovo design.

I prodotti/servizi oggetto del progetto di internazionalizzazione devono risultare coerenti con gli ambiti di specializzazione produttiva e le traiettorie di innovazione della “Strategia regionale di specializzazione intelligente 2021-2027”.

TERMINI DI REALIZZAZIONE

I progetti avranno una durata massima di 12 mesi.

MASSIMALI DI INVESTIMENTO

Il costo complessivo dei progetti dovrà essere di ALMENO:

  • MPMI e CONSORZI: 40.000 euro per i progetti realizzati dalle MPMI in forma singola e dai consorzi;
  • MPMI IN FORMA AGGREGATA: 100.000 euro per i progetti realizzati dalle MPMI in forma aggregata.

Il contributo regionale non potrà superare il valore di 150.000 euro per impresa.

CATEGORIE DI SPESE AMMISSIBILI 

SERVIZI COMPRESI I SERVIZI DI CONSULENZA
• Spese per l’acquisizione di servizi compresi quelli di consulenza esterna specialistica,
strettamente necessari per la realizzazione del progetto. I servizi in questione non devono
essere continuativi o periodici ed esulano dai costi di esercizio ordinari dell’impresa connessi
ad attività regolari quali la consulenza fiscale, la consulenza legale o la pubblicità.

MATERIALI, FORNITURE E PRODOTTI ANALOGHI
• Spese per materiali, forniture, inclusi componenti, semilavorati e loro lavorazioni, acquisiti da
fonti esterne alle normali condizioni di mercato, direttamente imputabili al progetto.

BREVETTI E ALTRI ATTIVI IMMATERIALI
• Spese per immobilizzazioni immateriali così come individuate all’art. 2, punto 30, del Reg. (UE)
651/2014 vale a dire i costi per l’acquisizione dei risultati di ricerca, diritti di brevetto, knowhow o altre forme di proprietà intellettuale per la parte in cui sono utilizzati per l’operazione
interessata dal progetto.

Inoltre sono riconosciute le seguenti voci di spesa calcolate con un tasso forfettario:

PERSONALE
Costo del personale dipendente in organico impiegato nel progetto, calcolato
forfettariamente nella percentuale del 20% dei costi diretti ammissibili (interventi 1,2,3,4,5).

SPESE GENERALI
Costi indiretti funzionali alla realizzazione del progetto calcolati con un tasso forfettario pari
al 7% dei costi ammissibili (esclusi i costi per il personale).

INTENSITA’ DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale a fondo perduto, per la realizzazione del programma di investimento, nella misura indicata nel seguente schema:

 INTERVENTORegolamento (UE) n.2831/2023 “deminimis”Reg. (UE) 651/2014 es.m.i. – in regime di esenzione
1) Rafforzamento dell’Immagine aziendale o consortile e/o del brand70%x
2) Incoming di operatori esteri70%x
3) Showroom/mostre temporanee (massimo 9mesi) di prodotti e/o servizi realizzate in Italia o all’estero 70%50%(art. 19)
4) Fiere internazionali di settore organizzate in Italia e all’estero (il cui costo di partecipazione complessivo supera i 50.000,00 €) 70%50%(art. 19)
5) Innovazione di design e ecodesign70%50%(artt. 18, 29)
Personale70%x
Spese Generali70%x

OPZIONE 1

Contributo in conto capitale a fondo perduto:

  • 50% esenzione
  • 70% de minimis

OPZIONE 2

Contributo in conto capitale, espresso in percentuale sul totale delle spese ammissibili, sommato all’aiuto, espresso in ESL, dello strumento finanziario “Fondo Credito Ordinario”.

Contributo in conto capitale a fondo perduto

  • 50% esenzione
  • 70% de minimis

+

Contributo a fondo perduto espresso in ESL relativo allo strumento finanziario (garanzia, contributo in conto interessi e costo della garanzia).

Per informazioni contattare il dott. Michele Moretti al 3398100191.

    demo-attachment-1397-Blog-11

    Avviso Pubblico per Incentivi alle Assunzioni di Disoccupati nelle Imprese delle Marche

    POC Marche 2014/2020 – Azione 6.3 “Interventi di Politica Attiva del Lavoro”

    Dotazione Finanziaria: € 1.000.000,00

    Obiettivi: Fornire incentivi alle imprese per l’assunzione di disoccupati, riducendo così i costi del personale e stimolando l’occupazione.

    Beneficiari Ammessi:

    • Imprese e liberi professionisti iscritti alla Camera di Commercio, operanti come entità economica indipendentemente dalla forma giuridica, incluse attività artigianali e società di persone.
    • Liberi professionisti con partita IVA e iscrizione obbligatoria ad albi professionali, equiparati alle PMI.

    Requisiti per i Destinatari delle Assunzioni:

    1. Disoccupati registrati al Centro per l’Impiego.
    2. Residenti in un comune delle Marche.
    3. Età ≥ 18 anni.
    4. Stranieri con permesso di soggiorno valido per lavoro o in fase di rinnovo.
    5. Non devono avere avuto precedenti rapporti di lavoro con l’impresa beneficiaria o connesse.

    Tipologie di Contratto Finanziabili:

    1. Contratti a tempo indeterminato full-time, garantiti per minimo 24 mesi.
    2. Contratti a tempo determinato full-time, garantiti per minimo 12 mesi.
    • Esclusioni: contratti senza garanzia di continuità lavorativa per 12 mesi, lavoro domestico, somministrazione, intermittente, a progetto, occasionale, e contratto di agenzia.

    Importo del Contributo:

    • Tempo indeterminato full-time: € 26.000 per assunzione.
    • Tempo determinato full-time: € 6.500 per assunzione.
    • Contributo ridotto proporzionalmente per part-time.
    • Revoca parziale del contributo per terminazioni anticipate, salvo nuove assunzioni conformi.

    Condizioni di Erogazione:

    • Richiesta fideiussione bancaria o assicurativa pari al 100% del contributo.

    Termini di Presentazione: Dal 15 luglio 2024, ore 10:00, al 31 dicembre 2024, ore 13:00.

    Per informazioni contattare il dott. Michele Moretti al 3398100191.

      transizione-ecologica-tutto-quello-che-devi-sapere-3

      MARCHE: BANDO SOSTEGNO ALL’AVVIO E AL CONSOLIDAMENTO DELLE START UP INNOVATIVE

      PR MARCHE FESR 2021/2027

      Asse 1 – OS 1.1 – Azione 1.1.6 – Intervento 1.1.6.1

      Supporto alle start-up innovative e creative

      • Fase di avvio e primo investimento
      • Consolidamento
      • Sviluppo in rete

      Beneficiari:

      • Micro o piccole imprese singole attive nei settori della Strategia di Specializzazione Intelligente (S3).

      Dotazione Finanziaria:

      • 9 milioni di Euro.

      Requisiti di Ammissibilità:

      • Imprese regolarmente costituite e attive, iscritte nella Sezione speciale del Registro delle Imprese dedicata alle start-up innovative (art. 25 d.l. 179/2012 e legge 221/2012).
      • Settore di attività non escluso dalla normativa comunitaria.
      • Sede dell’investimento nel territorio delle Marche, registrata presso la CCIAA delle Marche al momento del primo atto di liquidazione.

      Linee di Intervento:

      • Linea A (Avvio/Primo Investimento): Realizzazione dei primi investimenti per l’avvio dell’impresa e commercializzazione dei prodotti/servizi.
      • Linea B (Consolidamento): Investimenti per l’espansione di start-up con almeno due bilanci approvati e un fatturato di minimo 150.000 euro nell’ultimo esercizio.

      Ambiti di Intervento:

      • Sviluppo produttivo, messa a punto del modello di business, adattamento di prodotti/servizi, sviluppo di mercati esteri, ingegnerizzazione di prototipi e scale-up.

      Tempistica di Realizzazione:

      • Massimo 12 mesi dalla concessione per la Linea A.
      • Massimo 18 mesi dalla concessione per la Linea B.

      Massimali di Investimento:

      • Non inferiore a 40.000 euro per la Linea A.
      • Non inferiore a 150.000 euro per la Linea B.

      Categorie di Spese Ammissibili:

      • Acquisizione di attrezzature, brevetti, consulenze specialistiche, affitto di laboratori, test e certificazioni, servizi di incubazione e accelerazione, materiali per sviluppo prototipi, promozione e marketing.

      Intensità di Agevolazione:

      • Massimo del 60% della spesa ammissibile.
      • Opzioni di finanziamento:
        1. Contributo a fondo perduto.
        2. Contributo in conto capitale con ulteriori agevolazioni finanziarie.

      Massimi Contributi Concessi:

      • 100.000 euro per la Linea A.
      • 300.000 euro per la Linea B.

      Termini di Presentazione:

      • In aggiornamento.

      Per informazioni contattare il dott. Michele Moretti al 3398100191.

        transizione-ecologica-tutto-quello-che-devi-sapere-3

        VOUCHER PER LA TRANSIZIONE ECOLOGICA DELLE PMI – ANNO 2024

        OBIETTIVI

        Il bando si propone di incentivare l’acquisto di servizi avanzati di consulenza, formazione e certificazione da parte delle PMI per l’innovazione di processo e/o di prodotto orientate a :

        A. EFFICIENTAMENTO ENERGETICO
        B. ECONOMIA CIRCOLARE

        BENEFICIARI

        Tutte le Piccole e Medie Imprese (ai sensi della normativa europea) che abbiano sede legale e/o unità locale nelle Marche, iscritte al Registro delle Imprese ed attive, in regola con gli obblighi fiscali e retributivi.

        SPESE AMMISSIBILI

        Ciascuna impresa può presentare una sola domanda alternativamente per l’intervento di tipo A o B:

        A) EFFICIENTAMENTO ENERGETICO
        ● Consulenza per audit energetici, analisi delle forniture, progettazione di sistemi di raccolta e
        di monitoraggio dei dati energetici, piani di miglioramento energetico, implementazione di
        Sistemi di gestione dell’energia in conformità alle norme ISO, studi di fattibilità per
        riqualificazione energetica, studio di fattibilità tecnico-economica finalizzata alla realizzazione
        di una CER, realizzazione della documentazione tecnica propedeutica alla
        costituzione/adesione di/ad una CER, acquisizione temporanea del servizio esterno di Energy
        Manager
        ● Formazione per il conseguimento della qualifica di Energy manager e/o EGE per risorse
        interne, impiegate stabilmente all’interno dell’impresa
        ● Certificazione per le verifiche di parte terza da parte di organismi accreditati per il
        conseguimento delle certificazioni di sistemi di gestione dell’energia (es ISO 50001, etc)

        B) ECONOMIA CIRCOLARE
        – Consulenza e/o servizi di Certificazione per LCA, Carbon Footprint, EPD, Ecolabel, Etichettature Ambientali, Misurazione Circolarità UNI EN ISO 14021, Mappatura Crediti LEED, FSC, PEFC.
        – Formazione per titolare e collaboratori stabili sugli strumenti di economia circolare

        AMMISSIBILITA’ DELLE SPESE E DURATA DEL PROGETTO

        Spese ammissibili dalla data della domanda ed entro 12 mesi dalla concessione del Voucher.

        Dotazione Finanziaria del Bando € 800.000

        % di contribuzione INTERVENTI TIPO A 60% sino a max € 6.000

        % di contribuzione INTERVENTI TIPO B 70% sino a max € 8.000

        Dimensione minima del progetto € 3.000.

        CARATTERISTICHE DEI FORNITORI

        Per la consulenza sugli interventi di tipo A) l’impresa deve avvalersi dei seguenti fornitori:

        ● EGE – Esperti in Gestione dell’Energia – certificati a fronte della norma UNI CEI 11339 da enti
        accreditati

        ● energy manager e/o altri esperti che possano attestare con apposita dichiarazione (Modello C) almeno 3 esperienze nel settore nell’ultimo triennio

        Per gli interventi di tipo B), esperti di economia circolare che possano attestare con apposita dichiarazione (Modello C) almeno 3 esperienze nel settore nell’ultimo triennio.

        Per la Formazione è necessario avvalersi di Enti ed Agenzie accreditati (dalle Regioni, da Università, Centri di ricerca, ecc).

        Per i servizi di certificazione è necessario avvalersi di organismi accreditati ai sensi delle norme.

        TERMINI DI PRESENTAZIONE

        Le domande dovranno essere presentate dalle ore 10 del 8 luglio sino al 31 luglio.

        OIP

        Innovazione di prodotto sostenibile e digitale

        Obiettivo: Il presente bando è attuato ai sensi dell’art. 8 “Progetti per l’innovazione e la diversificazione di prodotto o servizio delle PMI” della legge regionale n. 2 del
        04/02/2022, a valere sulle risorse del PR FESR 2021-2027 della Regione Marche. Con questa iniziativa la Regione Marche intende supportare progetti di
        innovazione e di diversificazione del prodotto o del servizio che prevedano soluzioni innovative basate sulla “twin transition” (innovazione sostenibile/circolare e innovazione digitale), nonché l’adozione di adeguate strategie commerciali e di marketing incentrate sul prodotto innovato.
        L’iniziativa ha l’obiettivo di rafforzare e rilanciare la presenza sui mercati delle PMI marchigiane operanti negli ambiti della S3 2021-2027, anche attraverso l’utilizzo di risorse e competenze esterne e servizi nel campo delle tecnologie applicate, delle tecnologie digitali, dell’ingegneria, del design e delle discipline artistiche, del
        marketing e della comunicazione e della tutela dei diritti di proprietà intellettuale.

        Riserva: Una riserva di € 5.000.000,00 sarà destinata al finanziamento dei progetti presentati da imprese localizzate nei borghi di cui all’art. 3 della legge regionale n.
        29/2021.

        Investimenti Ammissibili:

        Sono ammissibili i progetti d’impresa volti ad introdurre soluzioni innovative di prodotto o di servizio basate sulla transizione digitale e sostenibile, in un’ottica di promozione della digitalizzazione e di riconversione dell’attività produttiva verso un modello di economia circolare e sviluppo sostenibile, e che prevedano l’adozione di adeguate strategie commerciali e di marketing incentrate sul prodotto innovato. I progetti dovranno obbligatoriamente contemplare interventi in tutte e tre le seguenti categorie: a) TRANSIZIONE DIGITALE: ampliamento e/o ridefinizione della gamma di prodotti e/o servizi mediante soluzioni basate sulla digitalizzazione applicata al prodotto/servizio medesimo, delle quali si riporta un elenco a titolo esemplificativo ma non esaustivo:

        Prodotti smart e connessi Tecnologie indossabili Digital Twin, o gemelli digitali, rappresentazioni dinamiche di oggetti fisici, sistemi, processi o persone basate su raccolta ed elaborazione di dati Visualizzazioni virtuali di prodotti e simulazioni/configurazioni Adozione di soluzioni PLM Product Lifecycle Management e sistemi di Generative Design Manifattura additiva Etichettatura intelligente per la tracciabilità Collezioni digitali esclusive per gli ambienti virtuali e il metaverso.

        b) TRANSIZIONE SOSTENIBILE: ampliamento e/o ridefinizione della gamma di prodotti e/o servizi mediante soluzioni basate sulla transizione ecologica applicata al prodotto/servizio medesimo delle quali si riporta un elenco a titolo esemplificativo ma non esaustivo:

        Passaggio all’uso di materiali rinnovabili di origine sostenibile Aumento della durabilità, riparabilità o riutilizzabilità del prodotto, in particolare nelle attività di progettazione e di fabbricazione Aumento della riciclabilità del prodotto Riduzione sostanziale del contenuto di sostanze pericolose nella realizzazione del prodotto Progettazione per la longevità, il cambio di destinazione, lo smontaggio del prodotto; Installazione di sistemi di gestione e monitoraggio dell’energia; Installazione, per sola finalità di autoconsumo, di impianti a fonte rinnovabile per la produzione e la distribuzione dell’energia termica e/o elettrica all’interno dell’unità produttiva;

        – Utilizzo di sistemi per l’autoconsumo di energie rinnovabili come l’energia solare, eolica, idrica o geotermica per ridurre l’uso di combustibili fossili e le emissioni di gas serra

        c) STRATEGIA DI VENDITA: soluzioni finalizzate a favorire la commercializzazione dei nuovi prodotti attraverso attività volte all’innovazione della strategia promozionale nei mercati obiettivo, il ricorso a temporary export manager e digital export manager in affiancamento al personale aziendale, analisi e ricerche di mercato per l’individuazione di nuovi mercati e fornitori, sviluppo e rafforzamento dell’immagine aziendale e/o del brand, implementazione del sito web aziendale ai fini dello sviluppo di attività di promozione digitale dell’export, il marketing digitale attraverso uno o più canali digitali, business on line quale attività di innovazione del processo commerciale, social media marketing compreso l’utilizzo degli influencers, di storytellers e storytelling. Le spese relative alla strategia di vendita dovranno costituire almeno il 10% dell’importo dell’investimento complessivo ammissibile del Progetto.

        Investimento ammesso: Il costo totale ammissibile del progetto di investimento non deve essere inferiore ad Euro 25.000,00 per i progetti realizzati in forma singola e ad Euro 100.000,00 per i progetti realizzati in forma aggregata.

        Spese ammissibili:

        • Personale, per un importo riconosciuto forfettariamente nella percentuale del 20% dei costi diretti dell’operazione, diversi dai costi del personale;
        • strumenti, attrezzature; 
        • servizi di consulenza; 
        • brevetti, marchi e certificazioni;
        • materiali, forniture e prodotti analoghi; 
        • spese generali, calcolate con un tasso forfettario fino al 7% dei costi diretti ammissibili.

        Modalità presentazione:

        La domanda di partecipazione con i relativi allegati richiesti dal bando, per il tramite del beneficiario, dovrà obbligatoriamente essere presentata in modalità telematica tramite sistema informativo (https://sigef.regione.marche.it), pena l’esclusione.
        Le domande devono essere presentate a partire dalle ore 10:00 dell’ 8 gennaio 2024 ed entro le ore 13:00 del 10 maggio 2024 (fa fede la data della ricevuta
        rilasciata dal sistema informatico).

        LINK: Regione Marche > Entra in Regione > Commercio Marche > Bandi